Shanghai Disneyland muove i primi passi
Via libera all’apertura del primo mega-outlet


	
Il governo municipale di Shangai è alla ricerca di uno spazio per aprire un grande magazzino duty-free, nell’ottica di promuovere la città come centro di scambi  commerciali nternazionali. E tutto rientra nel progetto del parco di divertimenti che nasce al posto dell'Expo nela megalopoli cinese
Un megaoutlet come spinta propulsiva a Shanghai Disneyland
Il governo municipale di Shangai è alla ricerca di uno spazio per aprire un grande magazzino duty-free, nell’ottica di promuovere la città come centro di scambi  commerciali nternazionali. E tutto rientra nel progetto del parco di divertimenti che nasce al posto dell'Expo nela megalopoli cinese

Il governo municipale di Shangai è alla ricerca di uno spazio per aprire un grande magazzino duty-free, nell’ottica di promuovere la città come centro di scambi  commerciali nternazionali.

Il piano di apertura delloutlet, che è rimasto nell’agendadel governo locale per qualche tempo, ha ricevuto il via libera dal Comitato municipale mercoledì, quando è stata approvata la nuova linea politica che prevede la creazione di un centro commerciale internazionale.

Gli esperti hanno evidenziato che il grande magazzino duty-free potrebbe essere di supporto anche per il progetto di Shanghai Disneyland, che dovrebbe aprire al pubblico nel 2015. “È probabile che il centro commerciale sorga nell’area di Chuansha, nel distretto di Pudong, dove avrà sede anche Shanghai Disneyland, offrendo così ai visitatori un pacchetto turistico combinato di shopping e ristorazione”, ha dichiarato Zhu Lianqing, direttore del Centro di Ricerca per il Commercio della Shanghai Academy di Scienze Sociali.

Inoltre, introducendo ulteriori agevolazioni fiscali per i turisti stranieri, come l’esenzione dalla tassa richiesta al momento del rientro nel paese di origine, l’amministrazione  dimostra chiaramente che Shanghai ha tutte le intenzioni di diventare un centro turistico internazionale. L’esenzione si applicherà ai visitatori che ripartono dopo aver
acquistato una predeterminata quantità di beni.

Lamministrazione municipale di Shanghai ha stimato che il numero totale dei turisti stranieri che visiteranno la città si aggirerà intorno agli 8 milioni all’anno, con una crescita rispetto al 2011 di circa 3 punti percentuali. Se i beni acquistati ci danno diritto a un rimborso fiscale, probabilmente compreremo più souvenir e regali per amici e familiari”, ha dichiarato Jez King, cittadino inglese di 38 anni che sta pianificando un viaggio a Shanghai con la famiglia per il prossimo anno.

King ha aggiunto che la Cina è diventata una destinazione gettonata per i viaggiatori e sicuramente una politica fiscale vantaggiosa attirerebbe molti altri turisti stranieri.

Traduzione
di Antonella Montalti

Scrivete a China Channel:
chinachannel@quotidiano.net

China Channel su Facebook China Channel Quotidiano.net su Facebook China Channel su Twitter China Channel Quotidiano.net su Twitter
Foto del giorno
La cascata di ghiaccio

nello Shhanxi fa talmente freddo che le spettacolorrio cascate di Hukou si sono ghiacciate offrendo uno spettacolo straordinarioNello Shaanxi fa talmente freddo che le spettacolari cascate di Hukou si sono ghiacciate offrendo uno spettacolo straordinario

CHINA NEWS


  • Notizie Locali
  • il Resto del Carlino:
  • La Nazione
  • Il Giorno
  • Blog
Copyright © 2013 MONRIF NET S.r.l. - Dati societari - P.Iva 12741650159, a company of MONRIF GROUP