“Spazio Italia”, prima mostra permanente all’estero, porta
il Belpaese in piazza Tiananmen


	
Manifesto per l’inaugurazione di “Spazio Italia” a Pechino
 

Roma, 3 luglio 2012 - Uno spazio espositivo interamente ed esclusivamente dedicato all'Italia aprirà tra pochi giorni a Pechino. Una "finestra" sulla nostra cultura, "Spazio Italia" sarà anche il primo museo permanente italiano all'estero e verrà inaugurato giovedì 6 luglio con la mostra "Rinascimento a Firenze. Capolavori e Protagonisti", all'interno del National Museum of China in piazza Tien'anmen a Pechino, il più grande e più visitato museo al mondo (192mila metri quadri e una stima di 50mila visitatori al giorno) che quest'anno celebra il suo centenario.

"Il 5 luglio del 2009 - ha spiegato Mario Resca, Direttore generale del Ministero per i beni culturali per la Valorizzazione del patrimonio - incontrai il presidente della Cina Hu Jintao a Roma in occasione del G8 e lui riconobbe nell'Italia una potenza culturale che si contrappone ed è in sinergia con la potenza culturale che la Cina rappresenta con la sua storia millenaria. A questo seguì l'Accordo di Stato sul partenariato per la promozione del patrimonio culturale tra Italia e Cina, siglato dai rispettivi ministri della Cultura nell'ottobre 2010, in occasione della visita ufficiale del primo ministro cinese Wen Jiabao a Roma". Piazza Tian'anmen e il Museo nazionale sono luoghi fortemente simbolici nell'immaginario collettivo cinese, e la collezione italiana vi troverà una collocazione d'eccezione. Il complesso espositivo  si estende su circa 500 metri quadrati ed è in grado di ospitare mostre ed eventi di grande rilievo che svilupperanno e rappresenteranno temi culturali in rapporto a differenti periodi storici. Lo spazio è stato progettato dall'architetto Fabio Rotella e realizzato da aziende selezionate tra le eccellenze italiane in grado di realizzare finiture e di apportare i valori di innovazione, competenza e artigianalità ad espressione del concetto di made in Italy.

Resca sottolinea l'importanza di questa iniziativa per la promozione del nostro paese come meta di turismo culturale, mercato che in Cina mobilita numeri di tutto rispetto: 64 milioni sono i cinesi che lo scorso anno sono usciti dalla Repubblica Popolare per viaggi di piacere, di cui il 63,56% diretti verso destinazioni di tipo culturale.  "Quello che si apre con l'inaugurazione dello Spazio Italia è un accordo quinquennale. Cinque anni rinnovabili - ha detto ancora Resca - mi auguro per diversi quinquenni, che prevede, nel prossimo futuro, anche la speculare apertura di uno spazio museale dedicato alla cultura cinese presso il Museo Nazionale di Palazzo Venezia a Roma". "Qui, nelle sale quattrocentesche - ha spiegato Rossella Vodret, responsabile del Polo museale romano - alla fine dell'anno si aprirà la mostra sulle arti decorative cinesi con manufatti che vanno dal IV millennio avanti Cristo al 221 avanti Cristo, prima di cinque mostre organizzate dalla Cina per illustrare e promuovere in Italia la loro cultura".

 

Scrivete a China Channel:
chinachannel@quotidiano.net

China Channel su Facebook China Channel Quotidiano.net su Facebook China Channel su Twitter China Channel Quotidiano.net su Twitter
Foto del giorno
La cascata di ghiaccio

nello Shhanxi fa talmente freddo che le spettacolorrio cascate di Hukou si sono ghiacciate offrendo uno spettacolo straordinarioNello Shaanxi fa talmente freddo che le spettacolari cascate di Hukou si sono ghiacciate offrendo uno spettacolo straordinario

CHINA NEWS


  • Notizie Locali
  • il Resto del Carlino:
  • La Nazione
  • Il Giorno
  • Blog
Copyright © 2013 MONRIF NET S.r.l. - Dati societari - P.Iva 12741650159, a company of MONRIF GROUP