Prosecco che passione!
Ma la bilancia economica pende
sempre a favore della Cina


	
     I nuovi ricchi del paese con la più forte crescita economica al mondo si confermano essere delle buone forchette: le esportazioni verso la Cina di prodotti alimentari di pregio made in Italy viaggiano a gonfie vele, ma non riescono a superare quelle dei semilavorati agricoli cinesi.
lo spumante, vera passione per i consumatori cinesi, triplica il volume di esportazioni verso la Cina

 


  


I nuovi ricchi del paese con la più forte crescita economica al mondo si confermano essere delle buone forchette: le esportazioni verso la Cina di prodotti alimentari di pregio made in Italy viaggiano a gonfie vele, ma non riescono a superare quelle dei semilavorati agricoli cinesi.


Roma, 16 aprile 2012 -  L'alimentare italiano conquista le tavole cinesi, con un aumento delle esportazioni made in Italy del 36,6%, che trainano l'export di settore nel mondo (+12,7% di cui +9,9% Ue, +19,1% extra Ue): è quanto emerge da un'analisi Coldiretti sui dati Istat del commercio estero a febbraio.

Lo scorso anno, sottolinea l'associazione agricola, le importazioni di made in Italy alimentare in Cina sono cresciute del 30% rispetto al 2010, per un valore di 248 milioni di euro.

I cinesi sembrano apprezzare particolarmente vini e spumanti: nel 2011 le esportazioni di vino sono cresciute del 63%; addirittura più che triplicato (+235%) l'acquisto di spumante (7,6 milioni di bottiglie), in particolare Prosecco.

Cresce anche il gradimento del cibo italiano, soprattutto nella fascia di consumatori più abbienti (2,7 milioni di persone con oltre 600 mila euro di patrimonio personale): nel 2011 l'export di olio d'oliva è aumentato del 4%, quello dei dolci del 20%, quello della pasta del 60%, dei formaggi del 42%.

La bilancia commerciale agroalimentare risulta tuttavia ancora fortemente sbilanciata a favore della Cina, che ha esportato nel 2011 prodotti per 589 milioni di euro, più che doppio di quello italiano, e in aumento del 18%. Dal Paese, precisa Coldiretti, giungono in Italia soprattutto concentrato di pomodoro, aglio, semilavorati di frutta e verdura e legumi secchi. Per riequilibrare i rapporti, conclude l'associazione, è "necessario rimuovere le barriere commerciali ancora presenti in Cina", in particolare quelle di tipo fitosanitario.

Scrivete a China Channel:
chinachannel@quotidiano.net

China Channel su Facebook China Channel Quotidiano.net su Facebook China Channel su Twitter China Channel Quotidiano.net su Twitter
Foto del giorno
La cascata di ghiaccio

nello Shhanxi fa talmente freddo che le spettacolorrio cascate di Hukou si sono ghiacciate offrendo uno spettacolo straordinarioNello Shaanxi fa talmente freddo che le spettacolari cascate di Hukou si sono ghiacciate offrendo uno spettacolo straordinario

CHINA NEWS


  • Notizie Locali
  • il Resto del Carlino:
  • La Nazione
  • Il Giorno
  • Blog
Copyright © 2013 MONRIF NET S.r.l. - Dati societari - P.Iva 12741650159, a company of MONRIF GROUP