Musica e cultura
per conoscere
i segreti
del feng shui


	
Una suonatrice di erhu
 



Milano, 26 febbraio 2012 - L’uomo e l’universo, l’uomo e la natura. Un dialogo che, nella tradizione del pensiero cinese, influenza non soltanto la cultura, ma anche la politica e la società. L’Istituto Confucio dell’Università degli Studi di Milano propone un percorso in tre appuntamenti per esplorare il rapporto tra l’uomo e l’universo nella tradizione cinese. Con una performance musicale inedita – un concerto di musica taoista – e con due conferenze su musica e fengshui.

 


Si parlerà di musica cinese tradizionale e del ruolo della musica nei riti e in politica martedì 13 marzo alle 18.00 al negozio civico “ChiAmaMilano” (http://www.chiamamilano.it/cgi-bin/testo2.pl?pmid=21&pos=5, Largo Corsia dei Servi 11, Milano -MM1 Duomo/San Babila) con Elisa Sabattini,ricercatore di Lingua e Letteratura della Cina e dell’Asia Sud-orientale presso l'Università degli Studi di Sassari. Una gioiosa armonia: la musica nella Cina antica è il titolo dell’incontro, in cui Sabattini parlerà della evoluzione della musica, una delle sei arti fondamentali praticate dai letterati per coltivare le qualità morali individuali, e del suo ruolo fondamentale nei riti e in politica, come manifestazione del buon governo. Sabattini, che si occupa del pensiero politico del primo periodo Han con particolare attenzione anche al periodo pre-imperiale, approfondirà ulteriormente il tema del valore etico ed estetico della musica nella Cina antica e classica mercoledì 14 marzo alle 12.30 al Polo di Mediazione Internazionale e comunicazione dell’Università degli Studi di Milano (piazza Montanelli 1, Sesto San Giovanni, MI - MM1 Sesto Marelli).


 


La musica tradizionale cinese sarà al centro dello spettacolo in programma venerdì 23 marzo alle 21 allo spazio Arte (via Maestri del Lavoro, Sesto San Giovanni, MM1 Sesto Marelli). Un’occasione unica per assistere a una performance rituale taoista di grande suggestione, portata a Milano da un gruppo proveniente dalla provincia dello Shanxi, area dove famiglie di contadini si tramandano complesse competenze rituali. La famiglia Li, con un patrimonio artistico trasmesso per nove generazioni, è una delle più note nella zona. Testimoni di un’intensa eredità rituale ancor oggi al servizio della società tradizionale, sono specialisti laici del rito che operano per portare il benessere alla comunità locale.


 


Il percorso si chiuderà martedì 27 marzo con un doppio incontro sul fengshui (letteralmente: vento e acqua). Alle 10.30 presso il Polo di Mediazione Interculturale e Comunicazione dell’Università degli Studi di Milano Maurizio Paolillo, docente di Lingua e Cultura Cinese presso l'Università del Salento ed esperto di fengshui, spiegherà le origini filosofiche della geomanzia e il suo rapporto con le altre espressioni del pensiero cinese, come la pittura di paesaggio e la medicina tradizionale. Alle 18, presso il negozio civico “ChiAmaMilano” Paolillo approfondirà ulteriormente le influenze del fengshui sull’architettura cinese e sulla pianificazione urbanistica su larga scala (a partire da Pechino.


 


Tutti gli incontri sono a ingresso libero.  


Per informazioni: Istituto Confucio dell’Università degli Studi di Milano, tel. 02.50321675 (lunedì – venerdì, dalle 10.00 alle 15.00), info.confucio@unimi.it, www.istitutoconfucio.unimi.it.


 

Scrivete a China Channel:
chinachannel@quotidiano.net

China Channel su Facebook China Channel Quotidiano.net su Facebook China Channel su Twitter China Channel Quotidiano.net su Twitter
Foto del giorno
La cascata di ghiaccio

nello Shhanxi fa talmente freddo che le spettacolorrio cascate di Hukou si sono ghiacciate offrendo uno spettacolo straordinarioNello Shaanxi fa talmente freddo che le spettacolari cascate di Hukou si sono ghiacciate offrendo uno spettacolo straordinario

CHINA NEWS


  • Notizie Locali
  • il Resto del Carlino:
  • La Nazione
  • Il Giorno
  • Blog
Copyright © 2013 MONRIF NET S.r.l. - Dati societari - P.Iva 12741650159, a company of MONRIF GROUP